Agropoli

Una piccola pausa cilentana – Agropoli e le sue bellezze

Se ti è piaciuto, condividi!

Complice un matrimonio di amici, abbiamo avuto l’occasione di trascorrere un week-end nel Cilento e più precisamente ad Agropoli..come potete ben immaginare, tra preparativi, parrucchiere e quant’altro, il tempo per visitare qualcosa è stato davvero poco ma vogliamo comunque regalarvi qualche piccola perla.

Abbiamo soggiornato vicino al porto e di sicuro non ci siamo pentiti della scelta fatta perché svegliarsi ogni mattina con vista mare è qualcosa di impagabile.

Agropoli

Dopo una lauta colazione abbiamo deciso di concederci una bella passeggiata nel paese tra le stradine piene di negozietti per arrivare fino al castello. Un consiglio importante: dimenticate tacchi e tacchetti, Agropoli è tutta in salita con ampie rampe di scale per cui se non volete arrivare distrutti prediligete scarpe comode.

Il Castello Angioino Aragonese  si erge maestoso sul promontorio incastrandosi con il vertice nel borgo antico e l’originario impianto risale ai bizantini. Da qui si gode di una vista meravigliosa sul mare e l’ingresso al castello costa solo un euro. Vi consigliamo vivamente di visitarlo per godere dalla sommità di una vista mozzafiato.

Agropoli

Verso mezzogiorno abbiamo poi deciso di scendere in spiaggia e su consiglio dei nostri amici, abbiamo affittato un ombrellone con lettino presso il lido Trentova.  E’ un lido molto piccolo ma tutto sommato tranquillo se si vuole godere di un po’ di sole in pieno relax.

Per pranzo abbiamo deciso di mangiucchiare qualcosa presso lo stesso stabilimento; tipica del luogo è l’Acquasale, un piatto davvero fresco a base di pane biscottato, pomodori e se si vuole tonno e mozzarella di bufala. Una sorta di panzanella davvero squisita!

Agropoli

Siamo rimasti in spiaggia fino al tramonto e la sera abbiamo deciso di cenare alla pizzeria u’ Suricin, nel centro storico del paese. Tutti gli scalini e le rampe percorse per arrivare fin su saranno ripagati dall’ottima pizza e dal panorama che si aprirà dinanzi ai vostri occhi.

La pizza è cotta ovviamente nel forno a legna ed è quella cilentana, cioè ottenuta utilizzando l’impasto del pane: la farina dell’impasto in questo caso è di tipo integrale.

La pizza viene servita su un foglio di carta e portata al tavolo su vassoi di vimini. Nessuna tovaglia o stoviglia. In questo posto si mangia utilizzando rigorosamente le mani.  Tra le pizze più buone sicuramente quella con i fiorilli e quella con le zucchine!

Un’ultima passeggiata fino all’albergo, una granita home made al bar nazionale nella piazzetta del paese e poi dritti a letto per prepararci al matrimonio!

Agropoli

Con la promessa ovviamente di visitare il Cilento il prima possibile!

Lascia un commento