Tramonto Santorini

Santorini – paradiso d’amore

Se ti è piaciuto, condividi!

Ci sono posti che ti restano nel cuore per i più svariati motivi e per noi Santorini sarà uno di quelli..sette giorni in questa fantastica isola greca che ci ha regalato emozioni sempre nuove giorno dopo giorno!

Abbiamo trascorso la nostra settimana suddividendola in due parti: 4 notti trascorse a Perivolos (zona spiaggia) e 3 notti ad Imerovigli (zona tramonti).

Scriveremo diversi pezzi su Santorini perché l’abbiamo amata sin dal primo giorno; iniziamo dal nostro itinerario.

Spiagge: si dice che a Santorini non si vada per le spiagge; certo non sono le più belle del mondo ma l’ottima organizzazione degli stabilimenti vi farà comunque trascorrere delle giornate rilassate tra mare pulito, musica e comfort.

Noi abbiamo trascorso la nostra prima fase della vacanza tra i diversi stabilimenti di Perivolos; ve ne consigliamo qui qualcuno. Tenete presente che in quasi tutta l’isola gli stabilimenti sono gratis a patto che facciate almeno una consumazione (basta anche una semplice bottiglia d’acqua).

Stabilimento Kouzina: abbiamo trascorso diverse mattinate qui. Comodissimi i lettini in pelle ( a differenza degli stabilimenti italiani qui su ogni lettino ci si sta comodamente in due) ed efficiente il servizio in spiaggia. Per il pranzo vi consigliamo di spostarvi in quanto qui il cibo è medio ma abbiamo trovato di meglio a pochi metri.

Stabilimento Sea View: più piccoli i lettini (una piazza ciascuno) ma con un ottimo ristorante annesso e uno staff simpaticissimo (di cui vi parleremo in un altro articolo).

Stabilimento Wet Stories: è sicuramente lo stabilimento più trendy di Perivolos con i suoi lettini che sembrano dei mega pouf in cui sprofondare dolcemente.  Lo stabilimento, a differenza degli altri, prevede un costo anche per l’ombrellone e i lettini di 20 euro.

Stabilimento Eros Beach: come dice il nome è lo stabilimento dell’amore. Anche qui l’ombrellone si paga 20 euro dalla seconda fila in poi, 60 euro in prima fila per avere anche un pannello solare e due calici di spumante per arrivare ai 100 euro per il baldacchino a forma di altalena. Lo stabilimento è davvero bello, i bagni sono qualcosa di unico e la spiaggia è tra le più belle dell’isola; suggestiva anche la strada per raggiungerla incassata in un canyon di rocce erose dall’acqua che vi sorprenderà curva dopo curva. Di ottimo livello la ristorazione e i cocktail.

L’Eros Beach è un po’ la sorella della Vlychada Beach meno trendy ma ugualmente bella per la conformazione delle rocce circostanti.

Red Beach: come dice il nome, si tratta di una affascinante e sensazionale distesa di sabbia rossa nella parte sud-occidentale dell’isola vicina al villaggio di Akrotiri.  Questa spiaggia di sabbia vulcanica dal tipico colore rosso e nero è racchiusa tra scogliere, sempre rossastre, è attrezzata e si trova nelle vicinanze del sito archeologico dell’antica città minoica. Noi ci siamo limitati a vederla dall’alto perché il sentiero per raggiungerla non è dei migliori e perché guide del posto ci hanno detto che succede che si stacchino frammenti dalle rocce che non rendono del tutto sicura tale spiaggia. Vale la pena anche solo visitarla perché offre degli scorci fantastici! Da qui una barchetta vi porterà alla White beach che noi invece abbiamo visto tramite un’altra escursione.

Escursioni:

Luxury Catamarano: non amiamo molto le escursioni con tantissime persone per questo motivo abbiamo prenotato un’escursione con un catamarano max 15 persone per goderci di più la giornata in barca. Non è di sicuro un’escursione economica ma è davvero ben organizzata; la barca è pulitissima e dispone di ogni comfort! L’equipaggio preparerà per voi sotto i vostri occhi una bellissima grigliata di pollo e gamberi oltre alla tipica insalata greca, pane con tatziki e pasta al pomodoro! Le tappe del tour sono state:

  • Red beach;
  • White beach accessibile solo via mare, per ulteriori nuotate e snorkeling all’ombra delle torreggianti scogliere bianche;
  • Bagno di fango nelle Sorgenti Termali;
  • Ritorno a Oia per ammirare uno spettacolare tramonto sul mare.

L’escursione è stata davvero bellissima e ci siamo emozionati a vedere il sole tramontare sulla caldera.

Tramonto Santorini
Tramonto Santorini

Giro in moto d’acqua; per entrambi era la prima volta su una moto d’acqua. Le tappe sono state più o meno  quelle dell’escursione precedente ma da una nuova prospettiva! Andare sulla moto d’acqua è divertentissimo e adrenalinico! Vi consigliamo vivamente questa escursione se avete voglia di qualcosa di diverso!

Escursioni Santorini

Escursione Vulcano Caldera – Nea Kameni e Thirasia. Imperdibile questo tour che vi conduce  al vulcano sulla cui cima vedrete crateri ancora fumanti e respirerete un’intenso odore di zolfo. Successivamente ci siamo diretti verso l’isolotto di Nea Kameni per continuare verso Palea Kameni, dove ci sono gli Hot Springs. Si tratta dei famosi bagni termali di Palaia Kameni, dove la temperatura dell’acqua varia da 30 a 35 gradi Celsius, in quanto si mescola costantemente con le normali correnti marine. Siamo infine approdati verso l’isola di Thirassia dove abbiamo fatto il bagno nelle acque cristalline di Korfos.

Parte alta dell’isola: Fira, Oia, Imerovigli.

Oia: E’ il villaggio che domina sulla zona nord dell’isola e dista 11 km da Firà. La sua architettura è unica, con case di due piani, coloratissime, scavate nella lava. I muri sono dipinti di ocra e le cornici delle finestre e delle porte sono in travertino rosso. Le stesse strade del centro, a differenza del resto dell’isola, sono lastricate in marmo.
Due stradine a scalini in discesa sul dirupo portano alla baia di Armeni, l’una, alla spiaggia di Ammoudi, l’altra.

Oia
Oia

Firà: E’ un altro villaggio davvero carino pieno di negozi e locali dove poter sorseggiare qualcosa e nello stesso tempo ammirare il fantastico tramonto sulla caldera. Ed è anche qui che abbiamo bevuto il migliore caffè dell’isola!

Fira
Fira

Imerovigli: è una località soprattutto piena di locali e strutture; è qui infatti che abbiamo trascorso le restanti tre notti del nostro soggiorno.

Tramonti: i tramonti a Santorini sono sicuramente la parte più suggestiva e romantica dell’isola; qualcosa che vale la pena essere vista almeno una volta nella vita. Quando per la prima volta ti ritrovi davanti la caldera rimani senza parole dallo stupore e lo spettacolo del sole che tramonta è davvero singolare. Abbiamo osservato il tramonto ad Oia dalla barca, ad Akrotiri dal faro, a Fira sorseggiando un cocktail in uno dei numerosi bar, a Imerovigli dalla nostra suite. In tutti i casi è stato un tramonto emozionante, di quelli che porti nel cuore, di quelli che ricordi anche quando ormai ti ritrovi davanti ad un pc in ufficio, di quelli che vorresti rivedere almeno un’altra volta nella vita, di quelli perfetti da condividere mano nella mano con il tuo amore.

Santorini

 

Lascia un commento