Margutta

Margutta – Cene spettacolo a 4 mani

Se ti è piaciuto, condividi!

Nella splendida cornice di via Margutta, giovedì 22 marzo si è tenuto il secondo appuntamento di “Cene spettacolo a 4 mani”, un evento che porta la firma di Excellence in collaborazione con “il Margutta” uno dei pochi ristoranti che da sempre è conosciuto a Roma per l’alta cucina vegetariana.

Margutta

Protagonisti dei coinvolgenti showcooking sono stati per la serata Mirko Moglioni, resident chef de Il Margutta, e Faby Scarica, vincitrice della seconda edizione di Top Chef Italia, chef del ristorante Villa Chiara Orto e Cucina di Vico Equense.

Margutta

Il menu realizzato  è stato ispirato ai Sapori della Campania ed alla sua meravigliosa costa rivisitati in chiave green dal titolo CUCINA DI COSTIERA” in abbinamento ai Vini dell’Azienda Agricola “Chiusa Grande“.

Arrivati in anticipo rispetto all’orario di inizio, siamo stati accolti con una fritturina di benvenuto davvero buona e fragrante.

La serata è iniziata con un piatto firmato Mirko Moglioni, “Ravioli al siero di bufala, essenza di datterini, tartare di bufala campana, zuppa e gelato di basilico”. Ai nostri occhi il piatto è sembrato in primis un quadro per la maestria con il quale è stato assemblato e all’assaggio ha rivelato il suo carattere deciso perfettamente equilibrato con la nota dolce del gelato.

Margutta

A seguire “Mischiato potente al burro e limone, con estratto di scarola riccia e polvere di olive nere”. L’utilizzo di questo formato di pasta tipicamente campano unitamente alla rivisitazione della chef che ha utilizzato il burro è risultato strepitoso;  l’aroma del limone spiccato ma nello stesso tempo perfettamente contemperato con gli altri ingredienti.

Margutta

Il secondo che ci è stato servito è consistito in  polpette di melanzane in tegame chiuso in pasta fillo con capperi, datterini e origano. Davvero una presentazione estetica molto bella per questo piatto ma nello stesso tempo abbiamo apprezzato la bontà delle polpette che pur avendo come ingrediente principe le melanzane invece della carne ci hanno riportato  a quelle delle nostre nonne. Morbide, sugose e per dirla tutta da completare con la tipica “scarpetta”.

Margutta

Per concludere in dolcezza un dessert a base di arachidi, caramello salato e rucola.  Dolce e salato nello stesso tempo a creare un gioco di sapori nuovi e interessanti.

Margutta

A completare la già meravigliosa cena ci ha pensato “Chiusa Grande” azienda vinicola d’eccellenza che con la sua “Vinosophia” ha portato in tavola 4 diverse etichette per accompagnare ognuno dei piatti preparati dagli chef. Il progetto fa parte di un più ampio concept che porta il nome di “Degustazione Multisensoriale” ovvero: “ Un’esperienza totalizzante in cui tutti i sensi vengono stimolati.” Dalla mente di Franco D’Eusanio è nata  così “Diwine Jazz Vinosophy Collection” un CD musicale in cui ben 9 vini sono reinterpretati dalla musica di 6 artisti coordinati dal famoso jazzista Tony Pancella. Un modo questo innovativo e divertente di apprezzare i vini di Chiusa Grande con tutti i sensi, per un’esperienza che sia davvero coinvolgente a 360°.

Margutta

Le 4 etichette che sono state abbinate al menù sono: “Natura” Bianco Colline Pescaresi IGT (senza solfiti) 2017, “In Petra” Trebbiano d’Abruzzo DOC 2016, “In Petra” Montepulciano d’Abruzzo DOC 2015 e infine “D’Eus” Spumante Metodo Classico Rosè.

La serata è stata presentata da Excellence e scandita da momenti divertenti come il Blind Test, che ha messo alla prova le conoscenze in campo enologico e l’olfatto di tre concorrenti per aggiudicarsi una bottiglia della cantina “Chiusa Grande”.

Una serata davvero bellissima che ci ha permesso di conoscere in prima persona due grandi chef e la loro cucina, in attesa della prossima “Cena Spettacolo a 4 mani, non possiamo che ringraziare “Il Margutta” e tutto lo staff per l’ospitalità!

Alla prossima ragazzi!

Lascia un commento