Hotel chalet del Sogno

Chalet del Sogno – A luxury experience nel cuore di Madonna di Campiglio

Se ti è piaciuto, condividi!

Come di consuetudine tutti gli anni adoriamo trascorrere una settimana in montagna, sia per evadere dall’afa romana e sia per godere del meraviglioso spettacolo della natura che si mostra ai nostri occhi in tutta la sua bellezza. In estate, infatti per noi la montagna rappresenta un tripudio di colori, di odori, di sapori cui si fa fatica a resistere. La meta da noi scelta per quest’estate è stata Madonna di Campiglio ed è proprio qui che a pochi passi dalle piste di sci e dal centro della ridente cittadina siamo stati ospiti per due notti dello Chalet del Sogno, una bellissima struttura nel cuore delle Dolomiti Del Brenta caratterizzata da 18 suite di lusso.

Il nome mantiene le promesse: eh già, perchè qui abbiamo vissuto proprio un piccolo sogno. Si tratta di una struttura a 5 stelle costruita rispettando i principi della bio architettura, utilizzando materiali semplici come i legni e le pietre delle valli circostanti che conferiscono al tutto l’atmosfera tipica degli chalet di montagna e infatti non abbiamo potuto fare a meno di immaginarlo nello splendore massimo che raggiungerà nella stagione invernale come dolce rifugio dal freddo esterno.

Le 18 suite prendono i nomi di fiori, piante ed animali e sono tutte insonorizzate e biocondizionate con bagni di ampia metratura caratterizzati da docce e o vasche idromassaggio o entrambe con una magnifica veduta sulle Dolomiti del Brenta e con calde stufe ad ole per i periodi più freddi.

Ci è stata assegnata una luxury suite arancio Arnica ed appena entrati siamo rimasti estasiati dai profumi di resina e bosco diffusi nell’aria dalla boiserie in cirmolo naturale e da quell’odore ci siamo lasciati cullare per tutto il tempo. L’estrema cura per i particolari ci ha poi del tutto stupito; il bagno fornito di saponi le cui essenze sono state create apposta per lo Chalet del Sogno con una bellissima vasca e una doccia idromassaggio Teuco; il letto comodissimo con materassi anallergici e la televisione digitale con schermo piatto; l’ampio soggiorno con un divano e un angolo relax composto da un tavolino con divanetti impreziosito ancor più dalla stufa in maiolica decorata a mano. Sui comodini così come in tutta la struttura bloc notes e qualunque altra carta completamente riciclata nel pieno rispetto dell’ambiente.

Dopo una doccia rigenerante e curiosi di visitare il resto della struttura, abbiamo indossato gli accappatoi per poter usufruire del centro benessere. Abbiamo trascorso qualche ora nella bellissima piscina che viene definita palestra acquatica perchè corredata di nuoto controcorrente, idrobike e idrorunner, massaggio cervicale e getti subacquei per il massaggio lombare. E in seguito ci siamo lasciati coccolare dalla sauna finlandese e dal bagno turco per poi concederci una dolce pausa sui materassi ad acqua sorseggiando una tisana detox. Per gli amanti del benessere a 360 gradi, la struttura dispone inoltre della Biodream, della Biosauna e di una palestra dove potersi allenare.

Prima della cena, abbiamo deciso di concederci un delizioso aperitivo sulla terrazza dello chalet e abbiamo sorseggiato dei deliziosi cocktail di fronte lo spettacolo stupendo delle Dolomiti. Saremmo rimasti lì per ore se non fosse arrivata la pioggia ad interromperci.

Tempo di indossare un abito da sera e ci siamo ritrovati seduti presso il ristorante gourmet Due pini all’interno della struttura di cui vi parleremo nel prossimo articolo. Vi anticipiamo soltanto che lo chef è davvero in gamba e ha deliziato le nostre papille gustative dall’antipasto al dolce. La sera complice il maltempo ci siamo intrattenuti a parlare col proprietario dello chalet, Alberto, e dalle sue parole abbiamo capito quanta dedizione e cura la sua famiglia impiegano per far si che Chalet del Sogno sia tutto quello che abbiamo vissuto. Ad attenderci la mattina una meravigliosa colazione con frutta fresca, angolo muesli e frutta secca, angolo croissant e torte fatte in casa, succhi di frutta e centrifughe fresche e per gli amanti del salato un’ampia selezione di salumi e formaggi e la possibilità di ordinare omelette o fried eggs.

Ciò che rende ulteriormente speciale questa struttura è a nostro dire l’accoglienza e il calore di tutto lo staff. Nonostante abbiamo trascorso soltanto due notti ci siamo sentiti come in una grande famiglia, coccolati in ogni momento della giornata con grande attenzione a tutte le nostre esigenze.

E poi c’è lui, Alberto, il proprietario nonchè grande atleta olimpico che, su richiesta,  realizza pacchetti di esperienze personalizzati sulla base delle preferenze espresse dal cliente al fine di rendere la vacanza dello stesso unica e indimenticabile.

Il ricordo più bello che ci portiamo dentro è proprio quando Alberto ci ha accompagnato fino al rifugio Graffer per farci assistere ad uno dei più suggestivi tramonti; purtroppo quel giorno la nebbia ci ha remato contro ma la sensazione di libertà estrema che abbiamo provato in quel momento immersi fra le nuvole e sulla cima dei monti è qualcosa che dovreste provare almeno una volta nella vita.

L’intero staff, la proprietà amante dell’arrampicata e della montagna, e le Guide alpine sono a vostra completa disposizione per accompagnarvi alla scoperta di luoghi unici e meravigliosi“.

Perchè scegliere Chalet del Sogno:

  • Se cercate una struttura lussuosa ma nello stesso tempo calda e accogliente;
  • Se cercate una struttura situata in una posizione strategica rispetto alle piste da sci, cabinovie e al centro del paese;
  • Se cercate una struttura eco friendly e amate risvegliarvi con i profumi tipici delle resine e del bosco;
  • Se cercate una struttura che possa offrirvi un’esperienza ristorativa sia gourmet che tradizionale;
  • Se cercate una struttura che abbia un alto grado di personalizzazione del vostro soggiorno;
  • Se volete vivere una luxury experience a 365 gradi!

Lascia un commento