I-Capricci-di-Merion

I capricci di Merion – una residenza incantata dove vivere una favola

Se ti è piaciuto, condividi!

A Tuoro sul Trasimeno ospiti della bellissima struttira I capricci di Merion abbiamo vissuto una piccola favola. Avendo conosciuto il ristorante di questa meravigliosa villa nella scorsa estate, abbiamo deciso di soggiornare in occasione del compleanno di cookino optando per la junior suite.

 

I-Capricci-di-Merion
Ingresso della residenza

 

I Capricci di Merion è una splendida Villa del tardo ’800 il cui nome è dedicato a Lady Merion e ad un suo Capriccio: la nobildonna, dubitando del Barone di Rondò, suo amante,  come prova d’amore si fece erigere questa dimora dove immergersi nella sua tanto amata arte e dove suonare in assoluta tranquillità la sua Arpa.

In effetti entrando nella suite si ha proprio l’impressione di una dimora di altri tempi: mobili in legno molto sontuosi originali dei primi 900, luci calde e soffuse, spazi ampi con una graziosa cucina caratterizzata da credenze in legno. Ciò che poi ci lascia a bocca aperta è il bagno dove ad attenderci c’è una bellissima vasca idromassaggio con cromoterapia per due persone dove abbiamo trascorso ore intere nel più totale relax.

A disposizione degli ospiti dell’hotel, c’è poi la spa di cui è possibile usufruire per un’ora e mezza composta da una sauna, una vasca idromassaggio, e una bellissima doccia emozionale; a completare il quadro idilliaco un angolo tisaneria e delle sdraio con un rilassante caminetto elettrico!
Fosse stato per noi non saremmo più usciti da questa piccola oasi di benessere.

Completamente rilassati siamo tornati in camera per sistemarci per poi scendere alla reception dove abbiamo potuto sorseggiare un ottimo prosecco dinnanzi al camino acceso prima di cenare; la cena è stata davvero piacevole in quanto accompagnata dal suono celestiale dell’arpa.

La sera un’ultima sorpresa ci ha attesi in camera; il cielo stellato su di noi reso possibile da una pittura luminescente presente in camera da letto.
La mattina , svegliatici nel silenzio e nella quiete più totale, siamo andati a fare colazione circondati dal giardino stupendo della dimora e abbiamo mangiato cornetti e torte homemade. Presente anche un angolo di dolcetti privi di glutine.

Con la consapevolezza di aver vissuto una piccola favola, abbiamo lasciato la residenza certi di ritornarci!

Lascia un commento