il-buono-nel-bello-frascati

“Il buono nel bello” – Viaggio enogastronomico alla scoperta delle eccellenze del Lazio

Se ti è piaciuto, condividi!

I Castelli Romani hanno accolto, per la quinta edizione del ‘Il buono nel bello-I migliori vini italiani’, la kermesse di Luca Maroni, uno dei più autorevoli critici dell’enologia italiana. C’eravamo anche noi alla serata di chiusura a curiosare tra i diversi banchi di assaggi con oltre 40 cantine partecipanti e 240  etichette in degustazione.

Appena arrivati abbiamo iniziato a girovagare tra i diversi stand alla scoperta delle eccellenze vinicole del Lazio curiosi di vedere, sentire, assaporare vini rossi e bianchi del territorio laziale, alcuni a noi poco noti ma davvero degni di nota.

Da lontano scorgiamo il guru dei vini, Luca Maroni che si prepara a presentare una selezione di vini bianchi e rossi descritti dagli stessi produttori e ci consente così di conoscere nuove realtà e di scoprire le caratteristiche di ciascun nettare anche in termini di produzione annua e prezzo.

Ciò che ci fa rimanere del tutto estasiati è l’approccio che Luca ha con il vino; ti insegna che innanzitutto va sentito, percepito prima che gustato. Il primo senso ad essere coinvolto è l’olfatto; bisogna inalarne i sentori per ben due volte, in modo prolungato, fino a quando l’alcool svanisce per lasciare posto alle note di ciascun vino nella loro essenza più pura.

Luca-Maroni-il-bello-nel-buono
Luca Maroni

Io e il mio ragazzo ci guardiamo negli occhi e decidiamo di provare; e con grande stupore ci accorgiamo che seguendo le spiegazioni del maestro è davvero possibile assaporare le note di ciascun vino prima con l’olfatto e poi con il gusto.

Proseguiamo nel nostro viaggio dei sapori e decidiamo questa volta di recarci all’area ristoro Fraschetta dove abbiamo modo di intrattenerci con l’oste Massimo Grossi. Ci racconta del suo progetto, Massimo infatti fa parte della Comunità di Terra Madre degli Osti di Frascati; il cui obiettivo è mantenere e preservare la vere tradizioni dell’oste che non è solo quella di cucinare ma anche di essere ospitale e cordiale  con le persone che si recano presso l’osteria; ci racconta di come a Frascati sia attivo un progetto che consente di mangiare nello stesso giorno presso 4 osterie degustando in ciascuna di esse un piatto diverso e ascoltando nello stesso tempo stralci ed aneddoti della storia di Frascati. Prosegue nel suo racconto col sorriso sul viso spiegandoci che attualmente è un oste itinerante la cui “mission” è ridare il giusto valore al cibo, nel rispetto di chi produce, in armonia con ambiente ed ecosistemi, grazie ai saperi di cui sono custodi territori e tradizioni locali. Decidiamo allora di assaggiare la sua polenta con spuntature e pecorino e ce la gustiamo con gli occhi ancor prima che col palato, riscoprendo sapori semplici e forse un poco dimenticati. Ma la gioia più grande è vedere Massimo svolgere il suo lavoro con infinita passione.

Massimo Grossi - Oste Itinerante
Massimo Grossi – Oste Itinerante

Finiamo il nostro viaggio sensoriale con la presentazione di Maria Regina Bortolato, proprietaria dell’Agriturismo Country House Erba Regina,  sul ruolo e l’importanza delle erbe aromatiche; davanti a noi un cesto pieno di erbe di tutti i tipi raccolte nel suo orto, alcune a noi poco note. Ci racconta che tanti gusti come quello dell’amaro oggi sembrano ostici al nostro palato e sottolinea invece quanto sia importante riadattare il nostro organismo a questi sapori. Ci racconta dei piatti che propone nel suo agriturismo dove da padrone la fanno le erbe quali salvia, borragine, cicoria, melissa…ce le fa sentire e ancora una volta rimaniamo estasiati da profumi dimenticati o non ancora mai scoperti.

Le Erbe officinali – Protagoniste dell’Agriturismo Country House Erba Regina

Un viaggio, questo del “Il buono nel bello” che ci ha sorpresi ed estasiati, avvicinandoci ad un mondo sconfinato, quello dell’enologia tutto ancora da scoprire ma che ci ha già rapito il cuore.

Alla prossima!

Lascia un commento